Da scettico quale era, Jay Wu – titolare del Fujin Tree di Taiwan – è diventato un vero e proprio fan di F-ABRIC. In un’intervista ci racconta la sua storia.

Chi sei?
Sono Jay, un imprenditore di Taiwan. Sono nato a Tainan City e ho studiato a Toronto e Tokio. All’età di 29 anni ho aperto la mia prima attività e da tre anni il mio negozio Fujin Tree con moda, svago, arredamento, cucina e champagne.

Digitale o analogico?
Analogico.

Uomini e moda?
Penso che ogni uomo dovrebbe avere accessori ricercati come, ad esempio, occhiali di design, sciarpe o orologi. Il mio marchio sono i cappelli di tendenza. Nell’armadio ne ho più di una dozzina, per ogni occasione.

Altri oggetti personali preferiti?
Un orologio IWC. È il primo che mi sono comprato. Mi ricorda da dove vengo e che devo continuare a lavorare sodo. E naturalmente una borsa FREITAG, un pezzo unico. Qualche anno fa, in Giappone, mi sono imbattuto in questo marchio attento all’ambiente che usa materiale riciclato e non ho potuto non portare FREITAG a Taiwan!

Perché F-ABRIC?
Quando Jeannine (la nostra Expansion Manager) mi ha raccontato che FREITAG stava sviluppando un tessuto, non riuscivo a immaginarmelo. Ma quando ho avuto il materiale tra le mani, l’ho subito trovato grandioso. E in più è ecologico. All’inizio non sapevo se le taglie sarebbero andate bene anche per gli asiatici. In realtà F-ABRIC ha una buona vestibilità e ha cambiato la mia opinione sui tagli europei che non vanno mai bene. F-ABRIC si adatta bene. È eccezionale.

Perché i tuoi clienti comprano F-ABRIC?
Raccomando loro solo le cose che piacciono anche a me. Adoro F-ABRIC, di conseguenza lo adorano anche loro. Semplice.

 

Cos’altro ti piacerebbe vedere con F-ABRIC?
Più varietà di tagli e colori, ad es. denim straight e skinny. Altri materiali con una storia da raccontare. Alla moda o più comodi, per diversi tipi di acquirenti.

Tu stiri?
Prima stiravo per il 90% da solo. Ora solo per il 30% circa.

Che tipo di musica si ascolta nel tuo negozio?
Amo il jazz. Spesso mettiamo anche bossa nuova o pop moderno.

«Qualche anno fa, in Giappone, mi sono imbattuto in questo marchio attento all’ambiente che usa materiale riciclato e non ho potuto non portare FREITAG a Taiwan!»

Francia, Italia o Polonia?
Italia.

Hai un compost?
Non ancora.

Qual è il più grande cliché di Taipei? Ti ci riconosci?
La nostra cordialità. Sì.

Il miglior pranzo a Taipei?
Ovviamente nel nostro Fujin Tree, cucina taiwanese e champagne. Onestamente mangio volentieri anche al Ding Tai Fong, anche se non è un mio negozio.

Mirjam Kluka ha fotografato Jay a Zurigo. Grazie mille!