Dopo quasi più di vent’anni che Markus e io hanno dato vite nuove a vecchi teloni di camion, FREITAG ha creato un tessuto completamente nuovo, biodegradabile e prodotto in Europa.

«I tessuti devono fare tre volte il giro del mondo prima di essere indossati?»

F-ABRIC proviene dall'europa

I tessuti così creati sono composti dalle fibre vegetali liberiane lino e canapa e da Modal, tutte risorse cresciute in suolo europeo – e tuttavia senza danneggiarlo o consumare troppa acqua inutilmente. Rispetto alle catene produttive dei prodotti tessili tradizionali, il percorso di trasformazione dalle fibre al prodotto finito nel caso di F-ABRIC è piuttosto breve, poiché tutte le fasi di produzione avvengono a non più di 2500 km di distanza dalla nostra sede.

F-ABRIC ha uno stile di vita sano

Che sia per coscienza ecologica o per motivi di salute, nessuno ama indossare abiti tossici. Per questo riduciamo al minimo il ricorso a prodotti chimici per la coltivazione e la ulteriore lavorazione di F-ABRIC. In altre parole: F-ABRIC è conforme alla classe di prodotti I dell’Oeko-Tex® Standard – tanto che si potrebbe addirittura utilizzare per infagottare tranquillamente un neonato.

F-ABRIC - approvato dalla F-ABRICa

Per lo sviluppo del prodotto e il design di F-ABRIC, noi di FREITAG abbiamo assemblato un piccolo team di esperti del tessile, il cui compito era quello di realizzare capi d’abbigliamento in grado di rispondere alle esigenze della F-abbrica, ma senza trascurare l’estetica. Per vari mesi, la F-Crew ha testato la robustezza, il comfort, l’adeguatezza per i party e molte altre qualità di F-ABRIC. Il verdetto? Very wearable!

F-ABRIC riposa (e si decompone) in peace

Quando, purtroppo, sarà giunta l’ora di separarsi dal proprio prodotto F-ABRIC dopo molti anni felici trascorsi insieme, esso non dovrà essere gettato nel bidone dei rifiuti, ma nella compostiera. I prodotti tessili F-ABRIC sono biodegradabili al 100 % – filo delle cuciture e cimose inclusi. In questo modo, il capo ritorna a essere nutrimento per nuove materie prime e il (ri)ciclo ricomincia.

Altre storie su F-ABRIC