Chi desidera produrre capi d’abbigliamento biodegradabili nelle vicinanze deve ritornare all’inizio della catena di produzione e ricominciare da zero partendo dalle fibre stesse.

Durante la nostra ricerca delle materie prime più adeguate, ci siamo imbattuti in due vecchie conoscenze e anche in una nuova.

Lino

Il lino è un tuttofare parsimonioso, nonché la più antica materia prima tessile al mondo. Le sue fibre si ricavano dal fusto della pianta e hanno un potere rinfrescante, oltre a essere comode da indossare ed estremamente robuste. La coltivazione del lino richiede parecchia esperienza, ma in compenso ben pochi fertilizzanti, pesticidi e nessuna irrigazione aggiuntiva. Cresce preferibilmente in regioni con clima temperato.

Canapa

Le fibre di canapa sono versatili, facili da pulire e praticamente perfette. La canapa è inoltre per sua stessa natura traspirante, estremamente robusta e calda, e apprezzata da millenni presso diverse culture come pianta utile. Le fibre di canapa si ricavano dal libro (ossia una struttura anatomica del fusto) della pianta, da cui deriva l’espressione di “fibre liberiane”. Cresce in quasi tutte le zone climatiche, non richiede molta acqua e nemmeno un pesticida.

Modal

Il Modal è una fibra prodotta sinteticamente ma di origine naturale, che vanta caratteristiche simili a quelle del cotone. La materia prima da cui si ricava la cellulosa sono i trucioli di legno di faggio: essi vengono dapprima disciolti nell’acido, la cellulosa estratta viene poi ridotta a una polpa di viscosa e infine filata. Siccome i faggi sono in grado di autoregolare le proprie scorte interne, essi non devono essere coltivati appositamente per ottenere il Modal.

The F-lax farmer family

I Cabot gestiscono ormai da sei generazioni la coltivazione dei propri campi di lino in Normandia, per un totale di 90 anni di esperienza nel settore. E dopo tutto questo tempo, anche se conoscono i loro campi e la loro terra alla perfezione, il lino continua a cambiare e insegna loro quindi sempre qualcosa di nuovo. Nessuna fibra è uguale all’altra, nessun anno è come il precedente – questa è la vera essenza delle fibre naturali.

Altre storie