Image
FREITAG bag production brothers
Image
freitag brothers production history

LA NASCITA DI FREITAG

Con la macchina da cucire in cucina e una lavanderia nella vasca da bagno: Oliver Gemperle, allora coinquilino di Daniel e Markus Freitag, racconta come iniziò la storia di FREITAG nei primi anni Novanta. 

Facciamo un salto al 1993

 

La mia stanza costa 300 franchi al mese. La cosa non stupisce, visto che l’appartamento è messo male, abbiamo l’intonaco che ci casca in testa e lo scaldabagno a gas fa le bizze. Proprio davanti al palazzo, sull’Hardbrücke, rimbomba il rumore degli autocarri sull’asse di transito che taglia la città in due.

Image
FREITAG first production site

Uno dei miei due coinquilini è Markus Freitag. Vengo a sapere dei suoi piani quando, un pomeriggio buio, torna con bicicletta e rimorchio da Schlieren, dove è andato a ritirare il vecchio telone di un camion presso un’azienda di trasporti. Trascina questo coso ingombrante e puzzolente su per le scale e, con un ultimo sforzo, lo porta nel nostro salotto. «Pensavo di farci una borsa», dice. Una borsa. Per ciclisti, ma pratica anche in altre situazioni. Realizzata interamente in materiale riciclato, come teloni di camion, camere d’aria e cinture di sicurezza. Ok.

TRA MATERASSO E IMPIANTO STEREO

Markus stende il telone lavato nella sua stanza, fra il materasso e l’impianto stereo, e ci disegna sopra un modello. Il nostro appartamento si trasforma in una fabbrica di borse. Quando mi sveglio la mattina (o meglio verso mezzogiorno) e vado in bagno per fare la doccia, nella vasca da bagno trovo pezzi di telone di camion in una brodaglia marroncina. Il corridoio è bloccato da scatoloni pieni di camere d’aria di biciclette. In cucina, dalla mattina alla sera, sferraglia una macchina da cucire industriale, che riesce a coprire senza fatica i rumori della strada. 

Il primo prototipo di Messenger Bag risale al 1993 ed è stato cucito a mano in un piccolo appartamento di Zurigo a partire da teloni di camion usati, cinture di sicurezza di automobili e camere d’aria di biciclette.

Image
First FREITAG messenger bag
Image
Daniel and Markus Freitag
Image
FREITAG packaging
Image
Markus and Daniel Freitag sewing FREITAG bags
Image
Markus and Daniel Freitag

Nel frattempo Daniel è tornato dal suo viaggio negli Stati Uniti e si ritaglia l’ultimo pezzetto libero di appartamento per una scrivania con computer e stampante. Sviluppa una banca dati per ordini, spedizioni, magazzino dei materiali ecc. Non so se si sia trasferito qui da noi o se lavori giorno e notte. Ma questi due fratelli dormono ogni tanto? Siamo nel caos più totale, e io so solo che non possiamo andare avanti così all’infinito. 

 

 

La prima borsa FREITAG

 

Un bel giorno mi ritrovo in mano la partecipazione di nascita della prima borsa FREITAG: una serigrafia su telone di camion, 20 x 10 cm: «SCHWERVERKEHRBAR, giovedì 24 marzo, dalle 18.30 sull’Hardbrücke». Mentre serviamo le bevande da taniche di benzina, sul marciapiede a due passi dall’autostrada urbana la borsa FREITAG vede finalmente la luce. Si compra, si beve, si chiacchiera. Se potessi tornare indietro e cambiare qualcosa, porterei con me una videocamera per documentare quello storico momento. Invece mi restano solo bei ricordi, ma in fondo basta così.

Ecco la prima Messenger Bag F13 TOP CAT. Da ammirare al MoMA di New York e da acquistare in negozi selezionati del mondo.

Image
old FREITAG messenger bag

Oggi FREITAG è cresciuta e ha contribuito a trasformare Zurigo in una metropoli vivace e alla moda. FREITAG è sinonimo di spirito innovativo, creatività ed ecologia. Ma questa è un’altra storia, la Storia di FREITAG, e lascio il compito di raccontarla agli esperti di marketing FREITAG.

FRESHLY RECYCLED CLASSICS